Marisol, Patrizia, Silvana, Giacobbe, Fernanda, Lisa, Marina, Annamaria e Raffaele.

 

venerdì 19 agosto 2016
Un piccolo gruppo pronto per partire per la seconda vacanza di tango di Itineratango. Patrizia, Silvana e Lisa alla loro seconda esperienza dopo Berlino, gli altri invece volti nuovi in viaggio con me per la prima volta. Il volo è puntuale e all’arrivo a Barcellona veniamo accolti da un cielo blu e un sole caldo caldissimo. Il nostro albergo è centralissimo, a due minuti a piedi dalle Rambla, quindi decidiamo di muoverci alla scoperta della città raggiungendo a piedi il porto e facendo una bella passeggiata in centro per orientarci un pochino. Ci diamo appuntamento in hotel con le scarpette appresso perché dal ristorante della cena si va diretti a ballare in una delle milonghe storiche della città: piccolina e con un bellissimo pavimento. Come ogni prima sera che si rispetti c’è un misto di euforia e curiosità, cerchiamo di non crearci troppe aspettative ma l’accoglienza è ottima, anche se gli inviti con mirada y cabeceo non sono proprio la norma, balliamo tutti felici e contenti.

sabato 20 agosto 2016
Entriamo nel vivo della vacanza con la nostra bravissima guida Luana, che ci accompagna nelle origini e nel passato medievale della città, tra chiese gotiche e ‘case viaggianti’, ma ci parla anche del presente politico ed economico della Catalunya, dalle Olimpiadi del ’92 al movimento indipendentista. Un bel pranzetto a base di tapas vicino al famoso mercato della boqueria, e poi un pomeriggio di passeggio e relax. Chi si fa fare un ritratto o una caricatura dagli artisti delle Rambla, chi inizia già a fare qualche acquisto. Questa sera decidiamo di andare a ballare in una milonga che si trova proprio nel quartiere di Gracia, dove proprio in questi giorni c’è una festa del quartiere che dura tutta la settimana! Così ne approfittiamo anche per farci sconvolgere dalla confusione e dal caos e fotografiamo le bellissime luminarie che colorano le strade strapiene di gente fino a notte fonda. Un’altra milonga ci attende, e questa volta l’atmosfera è più informale. Balliamo con spagnoli ma anche con turisti argentini, tedeschi, francesi e brasiliani. Chi è stanco rientra in albergo in taxi, mentre le irriducibili fanno notte fonda e una infine una bella pausa cappuccino e brioche prima di andare, finalmente, a dormire.

domenica 21 agosto 2016
Complice un’altra giornata di sole strepitosa e ancora in compagnia della nostra guida, andiamo alla scoperta della Barcellona modernista e delle opere di quel genio di Gaudì! Con metropolitana, autobus e taxi raggiungiamo Casa Lleó Morera, Casa Amatler e Casa Battlò e ci scateniamo facendo tantissime fotografie. Poi raggiungiamo il verdissimo Parc Guell dal quale si gode una vista panoramica della città fino al mare, quella classica da cartolina. Concludiamo la mattinata alla scoperta della stupefacente Sagrada Familia, con i suoi giochi di luce delle vetrate, le sue guglie e le sue colonne. Un pranzo tutti insieme per gustare una deliziosa paella e siamo pronti per rientrare in centro città. Ci prepariamo per l’ultima serata di tango, una milonga ancora diversa ci attende. La cosa più bella è che appena arriviamo in sala ritroviamo alcuni dei tangueri con cui avevamo ballato il venerdì sera, che ci riconoscono e ci invitano subito a ballare… ormai siamo ‘le italiane’, e chi ci ferma più? Prima di rientrare in albergo ci beviamo l’ultima cerveza lungo le Rambla e siamo pronte solo per andare a dormire!

lunedì 22 agosto 2016
L’ultima giornata la dedichiamo agli acquisti e a preparare la valigia. Ormai abbiamo tutti i nostri riferimenti per muoverci in città e tutti i luoghi interessanti sono facilmente raggiungibili a piedi dal nostro hotel, così qualcuno ne approfitta per una bella passeggiata in spiaggia mentre qualcun altro si fa un bel tour al Palau de la Musica Catalana. Trasferimento diretto per l’aeroporto, ultima foto di gruppo nell’attesa prima del decollo e … adéu Barcelona!